Il Bouquet

L’ultimo gradito omaggio che lo sposo offre alla futura sposa la mattina stessa delle nozze è il Bouquet, che rappresenta la conclusione del periodo di fidanzamento e l’inizio di una nuova vita insieme.

La tradizione vuole che il bouquet sia recapitato a casa dal fiorista e a regalarlo, in genere, è il futuro sposo. In alcuni casi è la suocera a regalarlo. L’uso del Bouquet risale addirittura all’epoca pre-cristiana quando, consuetudine voleva che la futura sposa, si recasse alla cerimonia con in mano un ramo di mirto o rosmarino, piante considerate di buon auspicio, simbolo  di fecondità e purezza. L’usanza di ornare la sposa con i fiori nasce quindi, nel mondo arabo ove la donna che doveva sposarsi veniva adornata dei ben auguranti fiori d’arancio. In Italia la tradizione giunse tra il VII ed il IX secolo d.C. ove le spose, venivano fregiate con un giglio, emblema di purezza;

Nel 400 si affermò una gentile innovazione: si diffuse la tradizione di adornare il capo delle giovani spose con i fiori d’arancio che avevano, in questo caso, lo scopo di palesare la loro purezza interiore… e con il passare del tempo dalla corona si passò ai fiori: non più però solo un ramo di giglio, ma un piccolo mazzolino di corolle bianche, stretto da un nodo di seta, sino a giungere alle creazioni più classiche o anche più innovative e personalizzate dei giorni nostri.

Oggi possiamo scegliere tra una vasta gamma di bouquet, realizzati con particolari fiori, piante e materiali insoliti.

Per uno stile Shabby Chic si può optare per un bouquet di tulipani rosa avvolti da una leggera nebbiolina:

Oppure, per rimanere sempre in tema Shabby, si può pensare ad una composizione floreale più classica, con rose color rosa antico e bianco, impreziosita da un nastro di raso, tono su tono, che lega elegantemente la parte inferiore del bouquet, adornato da perle che richiamano i colori dei fiori.

Altre idee originali da cui si può prendere ispirazione sono i bouquet di piante grasse, a mio avviso molto eleganti ed innovativi.

Per il vostro matrimonio Country e Boho Chic, consiglio vivamente una composizione semplice ma allo stesso tempo unica. Si possono utilizzare fiori di campo legati da nastri colorati oppure erbe aromatiche che sono sorprendentemente originali come bouquet.

                                                         30d72dcdfb9592ae83a51ed7d1490c1e

Per una sposa tutta pepe o per le seconde nozze, perché non optare per una composizione di peperoncini?

Se l’ecologia,  il rispetto per la natura sono vostri valori imprescindibili, ecco i bouquet che fanno per voi: possiamo utilizzare materiali riciclati e sostenibili, come la betulla, pagine di libri, spille, tela, tessuto, spartiti, pigne, e legno e conferire loro una nuova vita. Questo è il modo in cui realizzano i loro prodotti gli artigiani di EcoFlower Weddings. Dal loro sito si può trarre ispirazione: www.ecoflowerweddings.com

Avete mai visto un bouquet di bottoni? Non vi sembra l’ideale per il vostro matrimonio? Ricredetevi guardando questa immagine: originalità ed ecologia sono le parole d’ordine per un simbolo così importante.

Spero che questo articolo vi sia stato di ispirazione, se avete idee, suggerimenti o domande commentate qui sotto!

Cristina

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...